Relax in movimento, contemplando la natura in veste invernale, inoltrandosi in una dimensione “sospesa” dove il tempo sembra fermarsi.
Ecco alcune proposte:

Escursione invernale sull’Alpe di Siusi

Con i suoi 56 km² l’Alpe di Siusi è l’altopiano piú esteso d’Europa: in inverno i suoi vasti alpeggi ricoperti di neve creano un paesaggio incantato, meta ideale per escursioni invernali molto panoramiche. L’Alpe di Siusi è una terrazza naturale che offre visuali e punti d’osservazione speciali da cui ammirare i gruppi dolomitici circostanti: Sella, Sassolungo e Sassopiatto, Sciliar, Catinaccio, Odle, Puez.


DATI TECNICI

  • Dove: Alpe di Siusi
  • Difficoltà ed impegno fisico: escursione semplice. Dislivello positivo 350 metri, dislivello negativo 350 metri; circa 12 km circa di lunghezza
  • Tempo di percorrenza: 5 ore più le soste
  • Periodo: da dicembre ad aprile
  • Punto di ritrovo: stazione a valle della cabinovia Alpe di Siusi/Mont Sëuc a Ortisei
  • Punto d’arrivo: stazione a valle della cabinovia Alpe di Siusi/Mont Sëuc a Ortisei

Numero di partecipanti: minimo 2 – massimo 8 persone

Equipaggiamento: abbigliamento invernale caldo (è consigliabile vestirsi “a cipolla”, cioè a strati uno sopra l’altro; i pantaloni devono essere termici, traspiranti, antivento: eventualmente sotto si può indossare una calzamaglia in lana), scarponi da trekking invernali alti con suola Vibram, bastoncini da trekking, occhiali da sole e crema solare, guanti pesanti, berretto in lana o fascia tipo “Buff”; zaino con: giacca “guscio” antivento tipo GoreTex, borraccia con bevanda calda e snack (alimento energetico tipo barretta o cioccolata), una maglia o intimo di ricambio.

Costo dell’escursione: 210 euro

Il costo include l’accompagnamento guida AMM.
Il costo non include: quota del pranzo in rifugio, biglietto A/R della cabinovia, transfer al/dal punto di partenza.

La Vallunga e il rifugio Juac nel Parco Naturale Puez – Odle

Incantevole escursione invernale che dapprima attraversa la Vallunga in un paesaggio imbiancato da favola, nel magico silenzio che solo l’inverno sa regalare, circondati dalle imponenti pareti rocciose di Stevia e del Ciastel de Chedul. La seconda parte dell’escursione ci porta fino al Rifugio Juac che dalla sua terrazza panoramica naturale regala un panorama unico sul Sassolungo, Seceda e le Odle nel massimo del loro splendore.


DATI TECNICI

  • Dove: Selva di Val Gardena – Parco Naturale Puez - Odle
  • Difficoltà ed impegno fisico: escursione media. Dislivello positivo 500 metri, dislivello negativo 350 metri; circa 12,5 km di lunghezza
  • Tempo di percorrenza: 5 ore più le soste
  • Periodo: da dicembre ad aprile
  • Punto di ritrovo: parcheggio della Vallunga a Selva di Val Gardena
  • Punto d’arrivo: località Daunëi (Selva di Val Gardena)

Numero di partecipanti: minimo 2 – massimo 8 persone

Equipaggiamento: abbigliamento invernale caldo (è consigliabile vestirsi “a cipolla”, cioè a strati uno sopra l’altro; i pantaloni devono essere termici, traspiranti, antivento: eventualmente sotto si può indossare una calzamaglia in lana), scarponi da trekking invernali alti con suola Vibram, bastoncini da trekking, occhiali da sole e crema solare, guanti pesanti, berretto in lana o fascia tipo “Buff”; zaino con: giacca “guscio” antivento tipo GoreTex, borraccia con bevanda calda e snack (alimento energetico tipo barretta o cioccolata), una maglia o intimo di ricambio.

Costo dell’escursione: 210 euro

Il costo include l’accompagnamento guida AMM.
Il costo non include: quota del pranzo in rifugio, transfer al/dal punto di partenza.

Escursione invernale in Val di Funes alla Malga Gampen

Escursione facile adatta a famiglie e bambini nell’incontaminata Val di Funes, punto d’osservazione privilegiato sulle cime aguzze delle Odle. Si parte dal parcheggio Zans poco prima della Malga Zannes a 1680 metri di quota e da qui si segue la traccia battuta che dapprima si addentra nel bosco di abeti ricoperti di candida neve, per poi arrivare a distese più aperte che offrono una splendida visuale sulle Odle di Eores a sinistra e sulle imponenti pareti nord delle Odle. Arrivati alla caratteristica Malga Gampen a 2062 metri, ci godremo lo spettacolo scintillante circostante. Dopo un ottimo pranzo potremo scendere a piedi o con lo slittino lungo la pista che porta al parcheggio.


DATI TECNICI

  • Dove: Val di Funes – Parco Naturale Puez - Odle
  • Difficoltà ed impegno fisico: escursione facile. Dislivello positivo 380 metri, dislivello negativo 380 metri; 8 km circa di lunghezza
  • Tempo di percorrenza: 5 ore più le soste
  • Periodo: da dicembre ad aprile
  • Punto di ritrovo: parcheggio Zans a Santa Maddalena di Funes
  • Punto d’arrivo: parcheggio Zans a Santa Maddalena di Funes

Numero di partecipanti: minimo 2 – massimo 8 persone

Equipaggiamento: abbigliamento invernale caldo (è consigliabile vestirsi “a cipolla”, cioè a strati uno sopra l’altro; i pantaloni devono essere termici, traspiranti, antivento: eventualmente sotto si può indossare una calzamaglia in lana), scarponi da trekking invernali alti con suola Vibram, bastoncini da trekking, occhiali da sole e crema solare, guanti pesanti, berretto in lana o fascia tipo “Buff”; zaino con: giacca “guscio” antivento tipo GoreTex, borraccia con bevanda calda e snack (alimento energetico tipo barretta o cioccolata), una maglia o intimo di ricambio.

Costo dell’escursione: 210 euro

Il costo include l’accompagnamento guida AMM.
Il costo non include: quota del pranzo in rifugio, transfer al/dal punto di partenza.

Escursione invernale al Rifugio Fanes, tra leggenda e realtà nel Parco Naturale Fanes – Senes - Braies

Bellissima escursione che ci porta nel cuore del Regno dei Fanes, il popolo mitico protagonista della famosa leggenda dolomitica. Saliremo dal rifugio Pederü fino all’Alpe di Fanes, che in inverno diventa un vasto altopiano bianco che offre un panorama fantastico sul Parco Naturale Fanes – Senes – Braies e sulle cime dolomitiche circostanti: Piz de Sant Antone, Col Bechei, Col Toronn, Sas dai Bec… Dopo la sosta al rifugio Fanes, rientreremo a piedi o potremo fare una divertente discesa con lo slittino.


DATI TECNICI

  • Dove: Alpe di Fanes – San Vigilio di Marebbe
  • Difficoltà ed impegno fisico: escursione media. Dislivello positivo 500 metri circa, dislivello negativo 500 metri circa; 12 km circa di lunghezza
  • Tempo di percorrenza: 5 ore più le soste
  • Periodo: da dicembre ad aprile
  • Punto di ritrovo: parcheggio del rifugio Pederü a San Vigilio di Marebbe
  • Punto d’arrivo: parcheggio del rifugio Pederü a San Vigilio di Marebbe

Numero di partecipanti: minimo 2 – massimo 8 persone

Equipaggiamento: abbigliamento invernale caldo (è consigliabile vestirsi “a cipolla”, cioè a strati uno sopra l’altro; i pantaloni devono essere termici, traspiranti, antivento: eventualmente sotto si può indossare una calzamaglia in lana), scarponi da trekking invernali alti con suola Vibram, bastoncini da trekking, occhiali da sole e crema solare, guanti pesanti, berretto in lana o fascia tipo “Buff”; zaino con: giacca “guscio” antivento tipo GoreTex, borraccia con bevanda calda e snack (alimento energetico tipo barretta o cioccolata), una maglia o intimo di ricambio.

Costo dell’escursione: 210 euro

Il costo include l’accompagnamento guida AMM.
Il costo non include: quota del pranzo in rifugio, transfer al/dal punto di partenza.

…e tante altre possibilità

Organizziamo escursioni invernali personalizzate su richiesta
Contattaci per informazioni scrivendo a info@altemete.com

Regala un’avventura a chi ti sta a cuore!

Scrivici