DESCRIZIONE

L’emozione di raggiungere la vetta delle cime dolomitiche più iconiche per la via più facile (dal I fino al IV grado) seguendo comunque itinerari alpinistici lunghi e articolati, percorsi per la prima volta dai pionieri dell’alpinismo alla fine del 1800. E’ richiesto un buon allenamento fisico ed aerobico; utile ma non necessaria una precedente esperienza di arrampicata su roccia o ferrata. Ecco alcune proposte:


1) Sassolungo

3181 metri. Difficoltà: III+; dislivello 600 metri

2) Punta Grohmann (gruppo del Sassolungo)

3126 metri. Difficoltà: IV (un tratto); dislivello 450 metri

3) Piccola Fermeda (gruppo delle Odle)

2815 metri. Difficoltà: III; dislivello: 1100 metri circa

4) Catinaccio

2981 metri. Difficoltà: III+; dislivello: 1000 metri circa

5) Marmolada

3343 metri. Difficoltà: media; dislivello 1300 metri

6) Civetta

3220 metri. Difficoltà: II+ (un tratto); dislivello: 1800 metri

7) Pelmo

3168 metri. Difficoltà: II (un tratto); dislivello: 1700 metri circa

8) Cima Grande di Lavaredo

2999 metri. Difficoltà: III+; dislivello: 680 metri circa

9) Cima Ovest di Lavaredo

2973 metri. Difficoltà: III+; dislivello: 650 metri circa

10) Cimon della Pala (Pale di San Martino)

3184 metri. Difficoltà: III+ (un tratto); dislivello: 1250 metri circa

11) Gran Vernel (gruppo della Marmolada)

3210 metri. Difficoltà: III+; dislivello: 1200 metri circa

  • Durata: 1 - 2 giorni
  • Periodo: giugno - ottobre
  • Numero di partecipanti: massimo 2 persone

Costo: su richiesta

Vedi tutte le destinazioni Ferrate e arrampicata

Organizziamo salite alpinistiche personalizzate su richiesta. Contattaci per informazioni.

Regala un’avventura a chi ti sta a cuore! Per buoni regalo chiedi info.

Scrivici